Ronghi (Cnal): "Nel 2020 oltre 85mila campani hanno abbandonato la nostra regione"

1' di lettura 10/12/2021 - "Dal censimento dell'Istat risulta che, nel 2020, oltre 85mila campani hanno abbandonato la nostra regione. E' questo il frutto dell'assenza delle politiche regionali che costringe i nostri corregionali a scegliere: il reddito di cittadinanza o la migrazione verso altri territori".

E' quanto afferma il segretario generale di Cnal, Salvatore Ronghi che evidenzia come la politica di De Luca e della sua maggioranza "è limitata al lanciafiamme e agli allarmi di chiusure per il Covid-19, mentre sono completamente al palo le fondamentali politiche attive per il lavoro e per lo sviluppo economico, tanto che sempre più numerosi campani, che non accettano di ripiegare sull'assistenzialismo fine a se stesso e vogliono, invece, lavorare e produrre, sono costretti ad andare in altre regioni". "Il centrosinistra, allargato al Movimento 5 Stelle e nel silenzio del centrodestra, sta portando questa nostra Regione - riflette il segretario generale di Cnal - alla desertificazione lavorativa, economica e sociale, una sorte che i campani e il nostro territorio certamente non meritano".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-12-2021 alle 15:47 sul giornale del 11 dicembre 2021 - 104 letture

In questo articolo si parla di attualità, agenzia dire, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/czbQ





logoEV