SEI IN > VIVERE SALERNO > CRONACA
articolo

Sequestrati tra Cava de' Tirreni e il Napoletano 14 mila cosmetici contenenti una sostanza cancerogena

1' di lettura
48

La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Salerno ha sequestrato cosmetici, articoli di profumeria e per la cura della persona contenenti una sostanza chimica vietata, classificata come cancerogena e tossica.

Le indagini hanno preso spunto dall'approfondimento dei canali di approvvigionamento attraverso i quali venivano immessi sul mercato articoli dannosi per la salute, partendo da "piccoli commercianti" del settore presenti a Cava de' Tirreni, con conseguente sequestro, in una prima fase, di circa 2.000 prodotti rinvenuti in diversi punti vendita. Le successive indagini hanno permesso poi di individuare quale maggiore distributore degli articoli nocivi una società della provincia di Napoli.

Pertanto i finanzieri, in esecuzione di un decreto di perquisizione e sequestro emesso dalla Procura di Nocera Inferiore, hanno rinvenuto e sequestrato oltre 14.000 prodotti cosmetici contenenti una sostanza aromatica di sintesi denominata "butylphenyl methylpropional", ritenuta reprotossico, ossia "dannoso per il sistema riproduttivo e per la salute del feto" e pertanto vietato dal Regolamento comunitario. In alcuni casi, l'originaria composizione del prodotto cosmetico, era stata camuffata mediante l'apposizione sulla confezione di una nuova etichetta non riportante la molecola vietata.



Questo è un articolo pubblicato il 04-04-2024 alle 12:24 sul giornale del 05 aprile 2024 - 48 letture






qrcode