SEI IN > VIVERE SALERNO > SPETTACOLI
comunicato stampa

Cava de' Tirreni: Fabrizio Bosso e Blue Moka in concerto al Moro

2' di lettura
16

Al Moro di Cava dei Tirreni venerdì 19 aprile arriva la band "Blue Moka feat. Fabrizio Bosso"(concerto alle ore 22, Info e prenotazioni al 3403939561).

Blue Moka è formato da Alberto Gurrisi all'organo Hammond, Emiliano Vernizzi al sax, Michele Bianchi alla chitarra e Michele Morari alla batteria: ognuno ha esperienze internazionali e in particolare negli USA e ha suonato con partner come Enrico Rava, Mina, Dee Dee Bridgewater, Hengel Gualdi e molti altri. Con loro al Moro come ospite speciale ci sarà il trombettista Fabrizio Bosso, star internazionale del jazz.

In scaletta brani originali e arrangiamenti di standard ripercorrendo il repertorio hard bop di Wayne Shorter e Miles Davis con richiami alle moderne sonorità del Nu-jazz e al sound della new generation newyorkese di Peter Bernstein e di altri musicisti che hanno saputo riesplorare il jazz degli anni Sessanta attraverso un linguaggio personale focalizzato sul continuo ed incalzante interplay.

Nel live non mancherà un tributo a Lucio Dalla di cui seguiranno "Futura", musicista molto caro alla band. Una cifra stilistica, quello di questo quintetto, che oscilla tra ricerca di linguaggio, tradizione e groove, uno spazio che tutti i membri abitano con ironia e complicità grazie anche al sound energetico che li contraddistingue. Il risultato è di grande impatto sonoro, bluesy, elettrico, con rimandi al rhythm and blues e alla contemporaneità.

Il gruppo nasce nel 2009 dalla collaborazione tra Michele Bianchi, Michele Morari, Alberto Gurrisi. I tre giovani musicisti elaborano il loro personale interplay formando “il motore ritmico” che tutt’ora caratterizza Blue Moka. Ben presto arriva il quarto elemento Emiliano Vernizzi che apre le porte a diverse forme di contaminazioni musicali. Dal 2013 nasce la collaborazione con Fabrizio Bosso, con composizioni scritte e arrangiate in formazione quintetto.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-04-2024 alle 11:17 sul giornale del 19 aprile 2024 - 16 letture






qrcode