SEI IN > VIVERE SALERNO > CRONACA
articolo

Traffico internazionale di droga al porto di Salerno, 15 arresti

1' di lettura
48

Sgominata dai carabinieri un'associazione per delinquere che gestiva un traffico transnazionale di droga nel porto di Salerno.

L'indagine, condotta dai carabinieri del Ros e dalla Dda di Salerno, ha portato all'esecuzione di misure cautelari nei confronti di 15 persone accusate a vario titolo dei reati di associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, furto, ricettazione e minaccia, tutti con l'aggravante mafiosa.

Le indagini avrebbero fatto luce sull'esistenza di un sodalizio criminale composto prevalentemente da soggetti di origine campana che erano in rapporti con appartenenti ai clan di 'ndrangheta degli Alvaro di Sinopoli (Reggio Calabria). L'elemento centrale del gruppo sarebbe stato Carmine Ferrara che avrebbe svolto la funzione di intermediario tra i narcotrafficanti stranieri e le organizzazioni criminali operanti sul territorio nazionale.

Nel corso delle indagini è stato accertato che il porto di Salerno veniva impiegato come hub nazionale per l'importazione di ingenti quantitativi di droga dal Sudamerica. Nel marzo 2023 carabinieri e guardia di finanza hanno rinvenuto 220 chili di cocaina nascosti in un container proveniente dall'Ecuador e imbarcato su una motonave battente bandiera libanese. Ad aprile 2023 è stato intercettato e sequestrato un carico di marijuana - oltre una tonnellata - nascosto in un container partito da Montreal in Canada e giunto a Salerno per il tramite di una azienda di import-export di Poggiomarino.



Questo è un articolo pubblicato il 30-04-2024 alle 16:35 sul giornale del 02 maggio 2024 - 48 letture

All'articolo è associato un evento






qrcode