Amalfi. Esenzione totale dal pagamento della mensa scolastica

Amalfi. Esenzione totale dal pagamento della mensa scolastica

Amalfi privilegia ancora una volta il diritto allo studio, aiutando le famiglie nel sostenere le spese per il mantenimento dei figli a scuola. Anche per il nuovo anno scolastico l’amministrazione guidata dal sindaco Daniele Milano ha emanato un avviso per l’esenzione totale dal pagamento della mensa in base al reddito ISEE.

I pasti gratuiti che saranno assegnati dal nuovo bando fanno già parte dell’innovativo capitolato d’appalto che l’amministrazione cittadina ha voluto per la mensa scolastica. Oltre ad imporre alla ditta l’utilizzo di prodotti certificati biologici e di produzione locale, il servizio prevede infatti una quota di pasti gratuiti da assegnare ai bambini o da destinare a fini sociali nel caso in cui arrivassero meno istanze del numero di pasti disponibili.

I nuclei familiari che intendono partecipare all’avviso di esenzione dal pagamento della refezione scolastica devono presentare apposita istanza, da compilare sul modello scaricabile dal sito istituzionale dell’ente o disponibile presso il Servizio “Scuola e Politiche Sociali” del Comune di Amalfi. Alla domanda, che dovrà essere presentata entro le ore 12:00 del 5 ottobre 2018, vanno allegati il modello ISEE 2018 relativo ai redditi 2017 e il documento di riconoscimento del richiedente in corso di validità. La documentazione potrà essere consegnata a mano, direttamente all’ufficio protocollo del Comune, in busta chiusa con l’indicazione del mittente e con la dicitura “Istanza per esenzione pagamento refezione scolastica”, oppure a mezzo PEC, all’indirizzo amalfi@asmepec.it, indicando nell’oggetto la dicitura “Istanza per esenzione pagamento refezione scolastica”.

L’individuazione dei beneficiari avverrà secondo i seguenti criteri: ordinazione dei nuclei familiari con prevalenza del valore ISEE più basso; classificazione degli alunni – all’interno del singolo nucleo familiare – con ordinazione dalle classi d’istruzione superiori a quelle inferiori; attribuzione di valori ponderati agli alunni, in ragione del ciclo di istruzione frequentato (1 per alunni iscritti alla Scuola dell’Infanzia; 0,2 per alunni iscritti alla Scuola Primaria; 0,4 per alunni iscritti alla Scuola Secondaria di I° grado).

La somma dei valori ponderati degli aventi diritto non potrà eccedere il limite di 14. A parità di ISEE saranno riconosciute le seguenti priorità: nucleo familiare con alunno diversamente abile o in condizione di gravità accertata e certificata dal competente Distretto Sanitario e maggior numero di familiari a carico; ordine cronologico di presentazione delle istanze al Protocollo Generale dell’Ente. La graduatoria redatta avrà la durata dell’anno scolastico in corso (2018/2019) e nel caso di rinuncia o decadenza per perdita dei requisiti, si procederà al suo scorrimento.