Chiesa di Santa Maria del Suffragio

Via Tenente Enrico D'Urso, Acerno, SA, Italia

La Chiesa di Santa Maria del Suffragio conosciuta anche con il nome di Chiesa dei Morti era inizialmente a due navate.

Nel ‘700 subì un radicale restauro sia architettonico che interessò il portone dell’unico ingresso e le volte, sia decorativo con la creazione del pannello in ceramica sul timpano della facciata raffigurante la Vergine Maria col Bambino, l’altare barocco della navata principale e gli affreschi sia della chiesa sia della sacrestia, il coro ligneo.

Negli anni trenta del secolo scorso, per agevolare il transito degli automezzi verso la piazza, fu demolito il Campanile che si presentava di forma quadrata che chiudeva la navata destra e distava appena tre metri dal lato sud-est del Palazzo vescovile.

Le campane vennero sistemate sul muro perimetrale della facciata accanto all’ingresso principale.

Negli anni sessanta, in un nuovo assetto urbanistico della zona, fu demolita la navata laterale col campaniletto riducendo il complesso architettonico alle dimensioni attuali.

Negli anni settanta furono rubati gli angioli capialtare dell’altare maggiore e del Bambino Gesù col braccio reggente della Madre, comprese le relative corone d’argento.

Visitato 297 volte, 1 Visit today

Postato in Chiese e Santuari