Le Frazioni di Ascea

Ascea, SA, Italia

Marina di Ascea – Velia: I 5 Km di spiaggia costituiti da sabbia grossa soffice e priva di polvere, il mare limpido e cristallino, la scogliera e le meravigliose baie della Rondinella e d’Argento, costituiscono il richiamo irresistibile per i numerosi turisti che d’estate decidono di trascorrere una vacanza tranquilla e salutare. Numerose sono le strutture ricettive e di svago capaci di soddisfare le esigenze più disparate.

Mandia: Posto a 500 mt sul livello del mare ,immerso nel verde degli ulivi , ha l’aspetto di una roccaforte e tale doveva essere nell’antichità . Sicuramente doveva essere un presidio militare di Elea. Gli ottimi prodotti agricoli rappresentano la maggiore risorsa del paese. Frutti di bosco , castagne ,origano ,fragole e fagioli sono i prodotti più ricercati. Nel mese di agosto si svolge la Festa degli antichi sapori dove è possibile assaggiare i prodotti genuini della gastronomia tradizionale locale.

Terradura: Ridente borgo medievale ha conservato intatto il suo caratteristico impianto medievale. Terradura sorge in collina lungo la strada provinciale 216 che da Ascea porta a S.Barbara e Ceraso (e Pisciotta, via Rodio), collegandosi con le altre frazioni collinari asceote quali Catona (a 5 km) e Mandia. Da Ascea dista circa 7 km, da Velia 12. Da visitare : le chiese di S. Michele Arcangelo , di Santa Sofia e della Madonna del Ponte, la Torre ed i vicoli del centro storico.

Catona: Posta in collina tra castagneti e ulivi secolari si ritiene essere stata la residenza estiva di Marco Porcio Catone, famoso uomo politico romano detto “il Vecchio” o “il Censore”, che fece costruire a Catona una villa, ritenendolo luogo ideale per riposarsi. Da vedere: il Santuario della Madonna del Carmine con la Via Crucis d’arte, la chiesa di San Nicola, i vicoli del centro storico. 

Visitato 240 volte, 1 Visit today

Postato in Percorsi Turistici