Chiesa di Santa Maria del Bando

Atrani, SA, Italia

La Chiesa di Santa Maria del Bando fu edificata nel X secolo in cima al monte Aureo.

In seguito a restauri, eseguiti tra il XII ed il XIII secolo, presenta motivi decorativi tipici di quell’epoca.

La chiesa è ad aula unica con una piccola sagrestia. Il pavimento messo in opera nel XIX secolo, è in maioliche quadrate a motivi geometrici, proveniente dalla collegiata di Santa Maria Maddalena.

La chiesa è chiamata così perché la leggenda tramanda che la Vergine concesse la grazia ad un uomo, bandito ingiustamente e condannato all’impiccagione. L’episodio è ritratto nell’affresco quattrocentesco che sormonta l’altare, dove sono raffigurati la Madonna col Bambino e, sul lato sinistro, un uomo in procinto di essere impiccato.

Secondo un’altra versione, il nome deriva dal fatto che da quell’alta rupe, grazie ad un’acustica particolare, venivano banditi al popolo i nomi degli eletti al ducato.

All’interno dell’edificio è conservata un’urna cineraria di marmo bianco, risalente agli anni della dinastia Giulio–Claudia, appartenuta ad un liberto di Claudio o di Nerone.

L’epigrafe dell’urna testimonia l’affrancamento che un liberto imperiale concedeva ad una donna che, di conseguenza, assumeva il gentilizio della casa regnante divenendo, spesso, moglie del suo padrone (usanza particolarmente frequente nel periodo tra Augusto e Marco Aurelio).

Visitato 305 volte, 1 Visit today

Postato in Chiese e Santuari