Baronissi e le sue Frazioni

Baronissi, SA, Italia

In base allo statuto comunale le frazioni di Baronissi sono nove:

Acquamela: La frazione, seconda per popolazione a Sava, si trova a poco meno di 2 km a sud di Baronissi, sulla SS 88, e conta una propria stazione ferroviaria. Vi ha sede il cimitero comunale e nel centro vi scorre il fiume Irno.

Aiello: È sito in collina, nei pressi dell’autostrada, a ridosso di Acquamela. L’abitato, diviso in Aiello Superiore ed Inferiore, sorge al confine con Cologna (frazione di Pellezzano), nella contrada di “Nufilo”. La medesima contrada è vicina alle sponde del fiume Irno, in una zona (condivisa col comune di Pellezzano), attrezzata nel 2005 a parco.

Antessano: Sorge nei pressi dello svincolo autostradale di Baronissi e molto vicino ad Acquamela; ed un suo “simbolo” sono due secolari alberi di Tiglio,. La chiesa Parrocchiale di Antessano è dedicata a Sant’Andrea Apostolo, e la prima menzione che se ne conosce risale al 1309. Antessano diventa un villaggio autonomo nei primi anni del XVIII sec. mentre prima faceva parte dello Stato di Fusara e tutta la zona era denominata Terrae Fusariae. Nel borgo si possono notare i Palazzi: Villari, Quaranta e Guarino-Ronca appartenenti alle famiglie dominanti del posto. Da alcuni anni è in corso di progettazione una strada che la collegherà con Fusara.

Capo Saragnano: La piccola frazione sorge in collina, ai piedi del monte Diecimari (sede del parco regionale omonimo), a metà strada fra Capriglia e Saragnano. La chiesa, sita in centro, è quella della Madonna del Carmine, ed inoltre conta una contrada sulla strada del monte chiamata “Cavatelle”. Altre località rurali site nel paese sono “Lucarelli” e “Palmatelle”.

Caprecano: Si trova a meno di 1 km da Sava, in collina, su una strada terminale che porta a Fusara. Oltre al nucleo centrale vi è una contrada chiamata “Pagano” ed una zona rurale, collegata con Sava, chiamata “Fariconda”.

Fusara: La frazione, posta in una valle ai piedi del Montestella, è documentata dal 1020. Il suo nome (Fusaria) deriva probabilmente dalla presenza di un fusaro, ossia un artigiano addetto alla filatura della lana. Nel Medioevo è documentata l’esistenza di diversi feudi ed “università”, organi di amministrazione locale e autonoma. Il casale di Fusara rientrava nell’Università generale di Sanseverino. Nel 1740 l’Università di Saragnano, cui afferivano i casali circostanti, tra cui quello di Fusara, fu denominata Università di Saragnano e di Baronissi, poiché quest’ultima aveva raggiunto un particolare sviluppo. Con la dominazione francese, nel 1810, l’Università fu trasformata in circondario (Comune), con sede centrale in Baronissi e Fusara, con tutti gli altri Casali, che ancora oggi costituiscono il territorio dell’attuale Comune, entrò a farne parte. Il santuario mariano di Monte Stella è situato sulla cima del monte. La chiesa di Santo Stefano protomartire, risale all’anno 1000. Nel 1309 essa è con il rettore Nicola Marino di Sorrento e il cappellano Nicola de Anselone. La relazione di Santa Visita del cardinale Fregoso nel 1511 la dice parrocchia e il pastore la elenca nella Carta di Sava. Seriamente danneggiata dal terremoto del 23 novembre del 1980, è stata successivamente riaperta al culto. Fusara fu feudo della famiglia Quaranta dal 1636.

Cariti: quartiere nato nel 2004.

Saragnano: È sita non lontano dai Casali, il centro storico di Baronissi, al confine con la frazione Capriglia del comune di Pellezzano. La chiesa locale è quella di San Rocco ed è urbanisticamente saldata con le piccole frazioni di Casal Barone e Casal Siniscalco.

Sava: È la maggiore frazione ed è urbanisticamente contigua con Baronissi, ai confini col comune di Fisciano. In loco si trovano il Convento della SS.ma Trinità, una villa romana chiamata “Catacombe” (in quanto fu successivamente adibita a quest’uso per le famiglie nobili locali, i Gajano, i Campanile, gli Scalea), lo stadio comunale, la zona industriale, la sede distaccata universitaria ed un moderno anfiteatro in cui, fra le varie manifestazioni, si svolgono il festival del Jazz e la rassegna teatrale del comune.

Altre località, non citate nello statuto, sono:

Casal Barone, urbanisticamente contigua con Saragnano, sita a meno di 1 km da Baronissi. La strade principali su cui si sviluppa l’abitato sono via Cirillo e via Conforti.

Casal Siniscalco, composta da un paio di strade, nei pressi della chiesa del SS.Salvatore e di Saragnano.

Visitato 585 volte, 2 Visite di oggi

Postato in Percorsi Turistici