Museo FRAC

Via Convento, Baronissi, SA, Italia

Sito Web

089.828274 - 089.828209

LUN-GIO: 9.00-12.30; 16.00-18.30; MAR-MER: 9.00-12.30; VEN-SAB-DOM: 10.00-13.00; 17.00-20.00

Il Museo FRAC è stato inaugurato il 29 settembre del 2002, il Museo di Interesse Regionale (D.G.R.n° 34 del 28.01.2010) ha come proprio fine quello di favorire la più ampia conoscenza delle esperienze artistiche della seconda metà del XX secolo, la ricerca e la sperimentazione delle espressioni attuali, nonché promuovere e sviluppare la creatività come fattore di identità della comunità regionale.

Esso persegue la valorizzazione delle raccolte d’arte contemporanea e di tutto il complesso didattico e documentario di supporto, nonché la promozione delle manifestazioni espositive sull’evoluzione delle esperienze artistiche contemporanee. L’attenzione dei programmi del F.R.A.C. non è solo rivolta alle arti visive, bensì anche ad altre forme connesse alla creatività, dal cinema al teatro contemporaneo, dalla video-art alla danza contemporanea, dal design al dibattito dell’architettura, dalle arti così dette “minori” ai nuovi media. Il presupposto è quello di disegnare le funzioni di uno spazio culturale senza i perimetri disegnati dal luogo fisico del contenitore, bensì idealmente dirette ad interagire con il territorio sociale.

Il F.R.A.C. non assolve al solo compito di istituzione di ricerca e documentazione, ossia di archivio contemporaneo, ma anche di luogo espositivo che consenta al territorio di ospitare grandi eventi, manifestazioni di richiamo nazionale che s’inquadrano nelle prospettive di scambi culturali, dando vita a momenti espositivi unici, di forte connotazione e di richiamo sul piano di uno sviluppo del turismo culturale. Pertanto, oltre ad essere considerato come spazio museale, rappresenta principalmente uno strumento di confronto e dibattito, nonché di formazione culturale dei segni del territorio, vale a dire di un complesso immaginativo che va oltre le relazioni con la pittura e la scultura, ma che è rivolto allo studio, al riordino ed all’archiviazione del patrimonio immaginativo della città e del territorio.

La raccolta del Museo-Fondo Regionale d’Arte Contemporanea (FRAC-Baronissi) è articolata in due segmenti: “Collezioni” e “Fondi”. Al primo fanno riferimento sia la Collezione permanente1 che raccoglie i dipinti, le sculture e le opere d’arte ambientale collocate negli spazi urbani, di artisti campani attivi negli ultimi cinque decenni; del secondo segmento fanno parte, il Fondo Barisani, il Fondo Ruta, il Fondo Gambone, Il Fondo Barisani raccoglie quasi tutta l’opera grafica di uno dei principali artisti italiani della seconda metà del novecento ed è così organizzato: “Mac” (1950-1958), “Neo-costruttivismo” (1967-1982), “Astrazione organica” (1983-1997)”, vale a dire dalle prime opere degli anni Cinquanta – all’insegna delle esperienze condotte nell’ambito del Movimento Arte Concreta –, giunge alle opere neoconcretiste, del decennio Settanta.

Il Fondo “Guido Gambone. Disegni” si tratta di un consistente lotto di disegni ed acquerelli, cinquanta datati tra il 1945 e il 1969, donati al Frac dal figlio Bruno nell’autunno del 2006. Un’eccezionale acquisizione che offre alla raccolta museale una delle pagine più alte e significative della storia culturale ed artistica salernitana del XX secolo. Il Fondo Peter Ruta raccoglie venti disegni ad inchiostro di China e due gouaches tratti dalla cartella di schizzi e appunti che Peter Ruta ha tracciato sulla carta negli anni trascorsi in Italia, vale a dire dal 1947 al 1963.

 

Visitato 189 volte, 1 Visit today

Postato in Musei

Related Listings

Il Museo dell’Opera del Convento

089.878005

Via Convento, 2, Baronissi, SA, Italia

09:00-12:00 16:00-19:00

Negli scorsi anni i frati hanno pensato di raccogliere le opere presenti nel Convento per costituire un Museo nei bei locali recentemente restaurati che affacciano sul chiostro quattrocentesco.Leggi tutto>>

Bibliomediateca “Peppino Impastato”

089.828209 – 089.828274

Via Convento, Baronissi, SA, Italia

Lun-ven: 9.00-12.30; lun e gio: 16.00-18.30

L’Amministrazione Comunale di Baronissi ha individuato la Bibliomediateca “Peppino Impastato” quale mezzo di raccolta di documenti di qualsiasi natura e su diversi supporti, nonché strumento attraverso cui poter accedere alle informazioni in modo veloce e valido, mediante  l’uso  delle  nuove  tecnologie  e  dei  prodotti  elettronici  e  multimediali disponibili in rete.…Leggi tutto>>