I Frantoi di Licusati

Licusati, SA, Italia

Sito Web

0974.932940

Un itinerario interessante di Licusati è il percorso agro-industriale che porta gli antichi frantoi di Licusati.

Il ricco itinerario nel borgo consente di visitare il seicentesco frantoio a “capoforca”, l’ottocentesco frantoio ad acqua, per poi giungere, ai ruderi di quello idraulico di fine ‘800 e ai moderni modelli dalla “tecnica a freddo”. Il frantoio a “capoforca” prevedeva l’utilizzo di un enorme tronco di quercia, mosso per mezzo di una vite perpetua, costruita in legno di sorbo, che creava con il suo peso la pressione necessaria per la spremitura delle pasta di olive, precedentemente schiacciate dal macino in pietra azionato con la forza di un asinello.

Il frantoio ad acqua si trova lungo il corso della sorgente “Sant’Elia”, le cui acque venivano convogliate e canalizzate in percorsi di coppi in terracotta camerotana, per farle cadere sulla grande ruota di ferro con pale in legno, che metteva in movimento la macina del frantoio. L’acqua utilizzata per mettere in movimento la ruota non veniva buttata via ma rincanalata e portata verso un altro edificio, posto più in basso nel vallone, che ospitava un mulino, anch’esso, naturalmente, azionato ad acqua.

Il frantoio idraulico rappresenta, invece, l’ultimo passo di una evoluzione tecnologica che ha portato alla realizzazione dei moderni frantoi, che ancora usano lo stesso principio fisico per l’estrazione a pressione, affiancato da quello delle moderne centrifughe, che separano a freddo in modo molto veloce ed efficace l’olio vergine dall’acqua di vegetazione delle olive.

Visitato 423 volte, 1 Visit today

Postato in Percorsi Turistici