Accademia Magna Graecia

Paestum, SA, Italia

Sito Web

339.3562828

L’Accademia Magna Graecia di Paestum è stretta ormai da anni da un contratto di valorizzazione alla Soprintendenza di Paestum, nonché al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT), essendo tra le poche preposte alla rara valorizzazione dei beni archeologici ed ambientali attraverso l’azione teatrale, oltre ad essere l’unica in Europa ad aver sede all’interno di un museo archeologico.

Dal 2006 ad oggi l’Accademia Magna Graecia si è distinta nel panorama nazionale per lo stile elastico, pulito e soprattutto rispettoso dei contenuti drammaturgici antichi e dei luoghi scelti per le rappresentazioni, pur adempiendo all’ambizioso progetto di renderlo fruibile a ogni tipo di pubblico.

Fondamentale in ogni rappresentazione è il testo, o riadattamento inedito, ed il contributo della musica, che rendono armonioso il rapporto tra testo teatrale, ambiente scelto (luogo o monumento da valorizzare), interpretazione attoriale e pubblico. Innovativo è il metodo della messa in scena, che cerca sempre riferimenti nell’immediatezza espressiva e naturale prevista dal Metodo Stanislavskij, pur rispondendo a ritmi dinamici che riescono a rapire il pubblico di ogni ordine e grado, affascinandolo nella pura essenza e nella semplicità degli universali contenuti.

Il mito di Cassiopea

9 agosto dalle ore 21:30 alle ore 22:30

TEMPIO DI NETTUNO – PARCO ARCHEOLOGICO DI PAESTUM

Il 9 agosto, per una “commuovente” richiesta da parte del pubblico legato da tempo all’evento della notte di San Lorenzo, che dall’anno 2011 vede in scena in esclusiva per Paestum lo spettacolo “IL MITO DI CASSIOPEA”, lo spettacolo sarà riproposto sostituendo quello in programma (“ Paestum Polis Aperta “, che tornerà in scena il prossimo 14 agosto).

NOTE DI REGIA
Nell’anno 2011 lo spettacolo fu scritto da Sarah Falanga e prodotto dall’Accademia Magna Graecia, sotto diretta e dotta richiesta lungimirante della allora Direttrice in carica del MUSEO ARCHEOLOGICO di PAESTUM, la Dott.ssa Marina Cipriani.
Fu allora che si rischiò, con molto coraggio, la frequentazione serale dell’area del Santuario Meridionale della città di Poseidonia, restituendola al teatro ed al suo pubblico curioso, critico e assetato di cultura. Lo spazio scenico scelto per lo spettacolo, ossia il Tempio di Nettuno e gli altari circostanti, avevano ospitato spettacoli solo fino al 1932 e durante le ore diurne.
IL MITO DI CASSIOPEA, la cui drammaturgia inedita poteva attingere solo dai 12 frammenti del testo di Euripide scritto nel 412 a.C. e dal racconto sapiente del mito, aprì una nuova storia teatrale a Paestum. 

Nacque con questo spettacolo la rassegna teatrale “…dal mito a + ∞”, giunta oggi alla sua settima edizione. Gli spettacoli previsti dalla rassegna sono stati tutti identificativi del territorio e della storia che li ospita e sono tutti studiati rinnegando i cliché abituali delle “classiche” messe in scena. Si tratta, per lo più, di spettacoli itineranti e meta-teatrali, che vedono il pubblico direttamente coinvolto nel gioco teatrale. Determinante e pericolosa è la location, che dovrà essere valorizzata, mai sporcata da elementi scenici aggiuntivi, per vivere della sua naturale suggestione e ricchezza. L’attore è un ospite attento e rigoroso, libero nell’anima e cosciente della storia di cui è umile portatore. 

Lo spettacolo che inaugurò la rassegna è diventato un appuntamento imperdibile per molti ed entusiasmante per tutti quelli che non lo hanno ancora vissuto.
Non una riproposizione filologica ma una rivisitazione del mito di Cassiopea, la bella e vanitosa regina della mitologia greca che, a causa della sua superbia e invidia, fu trasformata dopo la morte in una costellazione, posta vicina alla stella polare e condannata a girare per sempre intorno al polo celeste.

E’ decisione della direzione artistica, quella di assecondare la richiesta del pubblico e di riportare in scena, anche quest’anno, nella “notte delle stelle” il suggestivo e fortunato spettacolo.

Nel cast di quest’anno compaiono alcuni degli attori legati al progetto dell’Accademia Magna Graecia da tempo:
Sarah Falanga, Christian Mirone, Damiano Agresti, Giusy Paolillo, Marco Gallotti, Laura Mammone, Stefano Pascucci, Sara Esposito, Valentina Trojer, Maria Carmela D’angelo (danzatrice ricercata e dalla sottile sensibilità interpretativa che, eccezionalmente, interpreterà la scena dell’ORACOLO, di cui lei stessa ne ha curato la coreografia) e le allieve danzatrici (Nunzia Prisco, Sara Mazzamurro, Silvia Manfredi) del Liceo coreutico Alfano 1 Salerno, con cui l’Accademia porta avanti un interessantissimo e proficuo progetto di Alternanza scuola-lavoro. Le coreografie dello spettacolo saranno firmate per quest’anno da AnnaLisa Di Matteo (docente del Liceo coreutico “Alfano I”).
La regia è di Sarah Falanga, l’assistenza alla regia è affidata alla giovane e meritevole Giusy Paolillo, il disegno e la regia luci è affidato a Christian Mirone, i costumi sono di LETICIA CRAIG.

SPETTACOLO ITINERANTE – PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

COSTO DEL BIGLIETTO: 14.50 euro (bambini di età compresa 0-6 anni – GRATUITO)
LOCATION: Area del santuario meridionale – Tempio di Nettuno, Paestum(SA) 

PER INFO e PRENOTAZIONI: 
339.3562828 / 366.9555096 


Paestum Polis Aperta

14 agosto dalle ore 21:30 alle ore 23:20

Dopo il grande successo del 2016, torna il primo ed unico spettacolo itinerante nel segreto e nella storia della città antica di Poseidonia!

L’Accademia Magna Graecia in collaborazione col Parco Archeologico Paestum , per la settima edizione della Rassegna Teatrale estiva “…dal Mito a + ∞”

presenta

“PAESTUM POLIS APERTA” La poesia della storia…l’essenza del futuro.. 

Parco Archeologico Paestum – 14 AGOSTO – Ore 21.30 

Per la prima volta nella Storia….TUTTA la città antica di #PAESTUM diviene Palcoscenico di uno spettacolo indimenticabile!! 

#PaestumPolisAperta è uno spettacolo in prosa e musica, itinerante negli spazi ritenuti idonei degli scavi, scritto in esclusiva per la polis antica di Paestum. Lo spettacolo, ideato e scritto da Sarah Falanga, è prodotto dall’Accademia Magna Graecia. 

Avvalendosi di un forte contributo poetico e musicale, il testo drammaturgico inedito, contiene il racconto e le testimonianze di una storia unica, quella di Paestum, partendo dalle origini fino ad arrivare ai giorni nostri, includendo anche tutta la storia post-antica del sito (ad esempio la storia medievale, il Gran Tour, lo sbarco degli Alleati etc.).

Lo spettacolo è rivolto sia al pubblico adulto che al pubblico di studenti ed è finalizzato alla promozione ed alla valorizzazione del sito antico.

Paestum Polis Aperta è l’apertura della cultura antica di Poseidonia ai suoi eredi , ma rappresenta soprattutto l’apertura di Paestum al Mondo!

DI E CON: Sarah Falanga
CAST: Compagnia stabile dell’ Accademia Magna Graecia
LOCATION: Parco Archeologico Paestum
INGRESSO: varco del Santuario settentrionale/Tempio di Athena
DURATA PERCORSO: 1h 50 min.
USCITA: varco del Santuario meridionale/Tempio di Nettuno

NOTE DI REGIA:
Lo spettacolo Paestum Polis Aperta prevede la rappresentazione di scene collegate da un filo conduttore: il viaggio dell’essere nel passato per conoscere e comprendere meglio il presente ed il futuro dell’umanità. Il segreto è saper trarre esperienza ed insegnamento dalla storia. Il viaggio comincia dalle origini e della fondazione della città antica, quindi dalle motivazioni che spinsero i fondatori a farlo. Il percorso sarà accompagnato dai miti antichi , che porteranno alla consapevolezza dell’importanza delle azioni e delle scelte dell’uomo….poi ancora storia e note cantate e danzate di storia, le dominazioni, le testimonianze, l’antichità che contagia il moderno…la musica del battito eterno della vita e la consapevolezza che la storia è il sale dell’umanità e l’essenza della terra. Ed eccoci riflessi in uno specchio.. Siamo noi nella nostra storia, noi di fronte ai limiti dell’essere, noi rivolti agli dei! Gli dei ci sorprenderanno e ci accompagneranno…e ci spiegheranno dove ancora albergano nel presente. 
Perché esistono gli dei e dove sono nascosti adesso? Quanti e perché si sono rivolti a loro? E poi ancora la sorpresa della nudità dell’animo, che ancora si nasconde dietro veli scuri nei quali siamo catturati…lì a chiedere ancora e sempre luce…Noi ad imparare a ridere anche degli orrori. La verità dell’umanità è una promessa che non costa niente…ma è la chiarezza che voleva molta gente! Ed ancora quanta gente si è piegata o inchinata dinanzi alla verità ed alla grandezza…da dove trae origine la nostra “razza”? Siamo nella pigrizia del facile rimedio e da qui il dramma o la commedia… Siamo ancora l’arroganza che non ha paura. Dove e perché ci hanno dominati ed ancora ci dominano…dove prende corpo la cattiveria dell’ignoranza e la superficialità delle scelte? Eppure siamo noi il sale della terra…Nella nostra storia il motivo delle nostre opinioni ed il segreto del nostro linguaggio…Ed ancora il perché di “riunioni segrete” povere di chiarezza per andare contro altri esseri altrettanto deboli.. Siamo figure dietro le figure? Quanta vergogna fingiamo di provare? Siamo ancora sotto assedio? Quale punizione? Siamo la vittoria e la tradizione…siamo la speranza ed il futuro delle origini! Siamo la storia!

Sono consigliati calzari comodi!!

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

COSTO DEL BIGLIETTO: 16.50 € – Bambini di età compresa 0-6 anni (GRATUITO)
TEL. : 339.3562828 -366.9555096
E-MAIL: produzione.accademiamagnagraecia@hotmail.com
Facebook: Accademia Magna Graecia
Instagram: accademiamagnagraecia
YouTube: AMG EVENTI

Ufficio stampa: RARE Comunicazioni – Alfredo d’Agnese – Raffaella Tramontano

Visitato 157 volte, 1 Visit today

Postato in Associazioni