Carnevale tradizionale

Caselle In Pittari, SA, Italia

Sito Web

348.6985731; 349.0978658; 334.3063319; 393.9005490

carnevale

Il Carnevale è travestimento, cambiamento di personalità e di ruolo sociale. E’ rottura con l’ordine esistente, un ribaltamento di posizioni tra potente e umile, naturalmente in chiave storico-politica.

Esiste una interpretazione di valenza naturale: bruciare il CARLIVARU (fantoccio), con il fuoco che distrugge ogni influenza malefica e rinnova la forza vitale della natura che si rigenera, costituisce il senso del martedì grasso, giorno finale che sta a segnare la fase di passaggio che consente la rinascita del seme. Occorre esorcizzare dunque la precarietà e il passato pieni di stenti e disagi. Questo è il perché di un carnevale tradizionale, che ancora una volta ci rimanda al rapporto dell’uomo con la terra, a quella cultura contadina che in queste rappresentazioni disegna i caratteri, gli usi e i costumi dei nostri paesi.

La Pro Loco di Caselle in Pittari si adopera appunto per far sì che la tradizione ri-diventi sempre più espressione di saperi antichi che riescono a perpetrarsi nel tempo ed ancora oggi riuscire ad evocare, divertire, aggregare, colorare un mondo di semplicità con eventi e manifestazioni che svolgono un importante ruolo di identificazione e di partecipazione popolare.

Ecco allora che CARLIVARU (fantoccio) gira per le case a raccogliere vino e sauzicchi (salsiccie), “Carlivaru teni siti e teni fami” e tutti contribuiscono a farlo bere e mangiare. Carlivaru che rappresenta la dissacrazione di un evento come quello della morte, difatti il fantoccio viene bruciato e tutti lo piangeranno, anche se poi si farà una colossale abbuffata con ciò che è stato raccolto nel paese. Questo ulteriore passaggio segnerà l’ingresso nella quaresima: il digiuno, fino all’avvento della pasqua.

La Pro loco anche in occasione del Carnevale tradizionale ha recuperato un’antica tradizione, quella del fantoccio Carlivaru e del suo incendio. Anche questa manifestazione, come quella di Sant’Antonio Abate è in stretta relazione con il grano, con i cicli di nascita e di vegetazione delle sementi. Il Calendario contadino ritrova davvero una sua nuova vitalità e ancora una volta Caselle in Pittari continua a caratterizzarsi sempre più e ritrovare nuove prospettive per lo sviluppo del territorio.

“La tradizione è oltre la festa, è parte di un vissuto che tutto può. E’ la faccia di ogni terra che si specchia in se stessa e che porta con se nel futuro, un passato, che è maestro di vita.”

Visitato 150 volte, 1 Visit today

Postato in Manifestazioni

Related Listings

Sant’Antuono maschari e suoni

348.6985731; 349.0978658; 334.3063319; 393.9005490

Via Castello, Caselle In Pittari, SA, Italia

16 gennaio

Sant’Antuono maschari e suoni, ancora oggi a Caselle la sera della vigilia di Sant’Antonio Abate, il suono delle campane si diffonde per le vie del paese. E’ il suono della tradizione: una melodia per chi al passaggio della compagnia, ritrova in questa tradizione l’appartenenza alla propria comunità.Leggi tutto>>

Il Palio del Grano

348.6985731; 349.0978658; 334.3063319; 393.9005490

Via Santa Rosa – Palazzo Navazio, Caselle in Pittari (SA)

Luglio

Il Palio del Grano rappresenta l’esito di un progetto nato e realizzato per la prima volta nel 2005 dalla ProLoco di Caselle in Pittari e con la collaborazione dell’Associazione Terra Madre con l’obiettivo di “liberare” il valore della cultura contadina e della memoria, riproponendo delle prassi proprie della vita rurale nell’ambito di una gara nella…Leggi tutto>>

La Sagra del Salame

348.6985731; 349.0978658; 334.3063319; 393.9005490

Caselle In Pittari, SA, Italia

Agosto

La Sagra del Salame è una manifestazione di grande richiamo turistico per la quale il paese di Caselle in Pittari è conosciuto e rinomato in tutto il territorio nazionale.Leggi tutto>>