Disfida dei Trombonieri

Via Gino Palumbo, Cava de' Tirreni, 84013 SA, Italia

Sito Web

338.3561691

luglio

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

La Disfida dei Trombonieri si svolge ogni anno ai primi di luglio, è una manifestazione folkloristica in costume d’epoca, e ricorda un evento storico che vide coinvolta l’intera città per la difesa della propria libertà demaniale: la battaglia di Sarno.

Il 7 luglio 1460 Ferrante I d’Aragona, che all’epoca regnava sui territori di Napoli, nel corso di una battaglia in località Foce (nei pressi di Sarno), per un’errata manovra fu accerchiato dagli Angioini. Il re aragonese fu salvato dall’intervento di genti d’arme, “provisionati” e “coscritti”, della Città della Cava, capeggiati dai Capitani Giosuè e Marino Longo: i cavesi, giunti a Foce di Sarno, discesero dal monte ed attaccarono gli Angioini che, sorpresi e non potendo determinare l’entità dell’attacco, furono costretti ad arretrare, concedendo a re Ferrante la possibilità di aprirsi una via di fuga verso Nola e quindi Napoli.

Il 4 settembre 1460 il sindaco della città, Onofrio Scannapieco, chiamato dal re Ferrante alla corte di Napoli, ebbe in dono, in segno di gratitudine, una pergamena in bianco: con essa l’Università de la Cava avrebbe potuto richiedere al sovrano ogni genere di concessione. Poiché nulla venne richiesto, il 22 settembre 1460 il Re, “motu proprio”, concesse alla città il titolo di Città fedelissima e allo popolo cavajuolo cospicue guarentigie, quale l’esenzione dal pagamento, in tutto il reame, di ogni tipo di gabella, sia nel vendere che nell’acquistare, oltre il pregio di integrare con le armi Aragonesi (due pali rossi in campo giallo) lo stemma della città e la sovrapposizionne allo stesso della corona regale. La pergamena bianca, rimasta immacolata, tale si conserva negli archivi del Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni.

La rievocazione prevede che gli 8 gruppi di trombonieri, divisi nei 4 distretti della città, si sfidino con batterie di spari di pistoni (meglio conosciuti come tromboni, archibugi dalla canna più corta e svasata all’estremità in modo da somigliare ad una tromba) in quella che viene denominata “La Disfida dei Trombonieri”.

I trombonieri sfilano, nelle loro imponenti uniformi, in un corteo che si snoda per il centro storico della città, accompagnati dagli abilissimi sbandieratori (tra i più noti ed esperti del mondo), per poi raggiungere il campo di gara: lo stadio “Simonetta Lamberti”. Qui i concorrenti si cimentano, un gruppo alla volta, in batterie di sparo davanti ad una giuria di esperti che valuta la velocità di caricamento, la precisione e lo stile dei concorrenti, secondo un rigoroso e dettagliato regolamento.

Alla fine della Disfida vengono consegnati i premi “Città Fedelissima” e, soprattutto, la leggendaria Pergamena Bianca, che il Casale vincente conserverà fino all’edizione successiva.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Visitato 73 volte, 1 Visit today

Postato in Manifestazioni

Related Listings

089.466249

Cava de' Tirreni, SA, Italia

domenica successiva al Corpus Domini

Una delle più importanti manifestazioni religiose e folcloristiche della città di Cava de’ Tirreni, sono i festeggiamenti in onore del Santissimo Sacramento, detti Festa di Montecastello. Essa ha luogo ogni anno dal 1656, anno in cui la città e la popolazione cavese furono devastate da una cruenta pestilenza. Leggi tutto>>