Mostra Mercato Nazionale Del Tartufo e Dei Prodotti Tipici Locali

Colliano, SA, Italia

Sito Web

0828.1847545 - 1818519

Ottobre

La manifestazione Mostra Mercato Nazionale Del Tartufo e Dei Prodotti Tipici Locali è organizzata dalla Pro Loco di Colliano con il patrocinio e la collaborazione di altre associazioni ed Enti pubblici, ha lo scopo di valorizzare il territorio della Provincia di Salerno con tutte le sue tipicità enogastronomiche, esaltando nel contempo i valori delle tradizioni e del folclore.

Il progetto è composto da una serie di attività e manifestazioni che daranno la possibilità di far conoscere il tartufo, chi lo cerca, chi lo utilizza, esaltando nel contempo i valori delle tradizioni e del folclore, contribuendo così  all’incremento dei flussi turistici nelle aree interne della Campania.

Gli espositori sono rappresentati dai ricercatori di tartufo di Colliano e dei paesi vicini, da allevatori di cani da tartufo, dagli operatori agro-turistici, dagli artigiani, dagli allevatori e dagli agricoltori e dagli operatori commerciali che operano in questi settori per far si che gli sviluppi della tecnica, vengano diffusi capillarmente.

Il Tartufo negli ultimi anni si è affermato nei comprensori della nostra regione come una risorsa economica di prim’ordine: si può ormai dire che spesso il prezioso tubero assume la funzione di motore dell’economia e dello sviluppo locale, associandosi, nella contestuale e sinergica valorizzazione, al patrimonio naturalistico, alle produzioni  artigianali d’arte e a quelle agro – alimentari tipiche. Dunque, esso fornisce un appeal turistico aggiuntivo ad aree rurali e a cittadine di interesse storico. Il suo uso frequente nella ristorazione caratterizzano l’economia, ma anche la cultura di alcuni centri di antica tradizione, altri di recente scoperta. Con intelligenza e lungimiranza, il tartufo è diventato il perno di fruttuosi programmi integrati di marketing territoriale. E’ necessario, pertanto, che la produzione del tartufo fresco alimenti la ristorazione locale ed i crescenti flussi turistici ed escursionistici delle aree interne. Importante sarà la nascita di mercatini stagionali dei prodotti tipici che sappiano fungere da attrattore turistico. In sostanza è necessario che il tartufo esplichi il massimo del valore aggiunto sui posti di produzione, con la ristorazione e con il commercio locale del prodotto fresco prima di tutto, ma anche con la realizzazione di piccoli ed agili impianti di conservazione e trasformazione.

all’interno dell’ area prevista, un piccolo mercato medievale, ricostruito nei minimi particolari, sia per quanto riguarda le ‘bancarelle”, sia per quanto riguarda i prodotti esposti. Inutile dire che questo mercato, sarà una grande attrattiva da non perdere per i tanti visitatori.

L’idea è quella di avere per tre giorni vari momenti. Sarebbe bello “respirare” nel paese quell’orgoglio  dell’appartenenza che tanto piace ai turisti, ospiti e visitatori. Insomma la tre giorni della kermess, è un appuntamento da non perdere per tutti quelli appassionati di storia e rievocazioni, o più semplicemente  appassionati di manifestazioni che pongono i prodotti tipici protagonisti, o ancora per tutti quelli che cercano di coniugare sempre divertimento e cultura nella scelta di una manifestazione.

La manifestazione per renderla facilmente individuabile e ben distribuita sarà organizzata nel centro di Colliano utilizzando le strutture e lo scenario naturale del centro storico sia per l’esposizione vera e propria che per gli spettacoli collaterali alla mostra.

Tutta la zona, è di facile accesso, ben servita di parcheggi, dotata sufficientemente di servizi igienici.

Per consentire che questo peculiare prodotto sia conosciuto insieme ad altri prodotti dell’area Sele-Tanagro, nei ristoranti delle zone saranno serviti pranzi che ne esaltino le caratteristiche, a prezzi turistici. Saranno approntati cartelloni pubblicitari da localizzare nei punti di maggiore visibilità. All’ingresso della fondo Valle Sele sarà allestito uno sportello di informazione turistica per divulgare l’iniziativa e propagandare le bellezze ambientali che la zona offre, monumenti, faggeti, tartufaie, ecc. Saranno previsti momenti culturali che coinvolgono addetti e scuole.

21 edizione

Mostra Mercato Nazionale del Tartufo e dei Prodotti Tipici Locali

13-15 ottobre 2017

La ventunesima edizione della “Mostra Mercato Nazionale del Tartufo e dei Prodotti Tipici Locali, si terrà a Colliano dal 13 al 15 ottobre 2017, tende a valorizzare sempre di più il territorio appenninico della Campania, le zone limitrofe ed i suoi prodotti più tipici (tartufo, olio extravergine, miele, fagioli, segale, noci, castagne, pane, biscotti, piante aromatiche, patate di montagna, cicerchie, lenticchie, grano saraceno, caciocavallo podalico, ricotta di pecora, formaggi freschi e stagionati, zampogne, ciaramelle, lavorazioni in legno, rame e ferro battuto, ceramiche, ricami), potrà, a conferma del successo e dell’esperienza acquisita con le edizioni precedenti, rappresentare l’apice di una serie di attività e manifestazioni che daranno la possibilità di far conoscere il tartufo, chi lo cerca, chi lo utilizza, esaltando nel contempo i valori delle tradizioni e del folclore, contribuendo così all’incremento dei flussi turistici nelle aree interne.

Gli espositori sono rappresentati dai ricercatori di tartufo di Colliano e dei paesi vicini, da allevatori di cani da tartufo, dagli operatori agro-turistici, dagli artigiani, dagli allevatori e dagli agricoltori e dagli operatori commerciali che operano in questi settori per far si che gli sviluppi della tecnica, vengano diffusi capillarmente.

Per il 2017, si propone un altro “passo in avanti” dell’iniziativa. Difatti sarà riproposta l’ambientazione medievale dell’area espositiva che da alla stessa un respiro molto più importante.
Dalle ‘locazioni’ degli espositori, alla parte culinaria, tutta l’atmosfera sarà portata indietro negli anni. Per tutta la durata della manifestazione, personaggi in costume, daranno vita credibilmente al paese, muovendosi e parlando in maniera adeguata.
Le serate saranno allietate dalla presenza continua di artisti di strada, giocolieri, mangiafuoco e giullari, menestrelli e cantastorie; mentre le spettacolarizzazioni avranno tutte un taglio storico – rievocativo.
Anche la parte più ‘didattica-informativa’ (convegni, incontri ecc.) subirebbe questa rielaborazione storica, per esempio aggiungendo un personaggio d’epoca che annuncia la presenza degli ospiti.

Saranno previsti momenti culturali che coinvolgono addetti e scuole.

Sarà organizzato un convegno sul tartufo come risorsa locale da utilizzare.

In conclusione, il tartufo ed i prodotti tipici rappresentano un fattore di richiamo turistico e di prestigio gastronomico, che dà sicuramente sviluppo e benessere alla collettività. I benefici maggiori saranno quelli che si otterranno dal punto di vista turistico culturale.

Visitato 122 volte, 1 Visit today

Postato in Manifestazioni