Gole del Calore

Gole del Calore, Felitto, SA, Italia

Sito Web

0828.945649 - 366.4153398

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Le Gole del Calore sono una serie di cinque profonde incisioni scavate nella roccia dalle acque correnti del fiume Calore Lucano. Sono situate nella parte alta della Valle del Calore, nel territorio del Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano e sono caratterizzate da suggestive escavazioni con pareti rocciose che si abbassano a picco.

Le Gole del Calore si presentano molto interessanti dal punto di vista naturalistico. Nell’ambiente circostante è stata riscontrata la presenza della lontra, della trota fario, del merlo acquaiolo, del martin pescatore, e della salamandra dagli occhiali. Assai ricca e variegata si presenta anche la flora del sottobosco in cui sono presenti la valeriana, le felci, il pungitopo, l’aconito, le bacche di mirto e molte altre specie.

Le pareti calcaree di queste gole, che in alcuni punti raggiungono anche l’altezza di qualche decina di metri, si presentano generalmente umide e poco soleggiate e la loro formazione è stata favorita dalla presenza di numerosi rupi e pareti rocciose che contraddistinguono la prima parte del corso del fiume Calore Lucano.

Partendo dalle sorgenti del fiume Calore e seguendo il percorso dell’acqua corrente verso il mare, la prima gola che si incontra è quella che si prolunga per alcuni chilometri a monte del paese di Piaggine, costituita da alte pareti calcaree che precipitano a capofitto sulle anse del fiume Calore che si snodano alle falde del monte Cervati.

Dopo Piaggine, tra il comune di Valle dell’Angelo e la località Lazzine, si incontra la seconda gola formata da una parete costituita dal monte Pescorubino che incombe sul fiume.

La terza gola si trova invece a valle del paese di Laurino ed è caratterizzata da una fitta vegetazione.

Dopo la terza forra il fiume si apre e si dipana per un tratto prima di insinuarsi sotto le rupi del paese di Magliano Nuovo dove ha sede la quarta gola che attraversa anche il territorio del comune di Felitto in località Remolino.

Dopo la quarta forra, dopo un breve tratto aperto del fiume, troviamo immediatamente la quinta gola posta sotto una rupe a picco sulla cui sommità è situato il paese di Felitto.

Una particolarità delle quarta e quinta gola del Calore è rappresentata dalle cosiddette “marmitte dei giganti” che sono degli enormi fori circolari presenti sulle rocce delle gole a diretto contatto con l’acqua torrenziale che vengono formati, durante le piene, da mulinelli d’acqua generati dalla forza della corrente fluviale.

La quarta di queste gole, può essere visitata nel periodo estivo tramite un accesso situato in località Remolino nel comune di Felitto, nel Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Da Remolino si diramano degli impegnativi sentieri di trekking, che consentono di ammirare l’ambiente circostante oppure di raggiungere la quinta forra, sono inoltre accessibili al pubblico dei percorsi fluviali che consentono di ammirare un tratto della gola. Lungo il corso della quarta e quinta gola sono presenti numerose attrattive naturali come il “ponte di petratetta” formato da un enorme masso incastrato tra le pareti rocciose e sospeso sopra il percorso del fiume, la “grotta di Bernardo” che secondo la leggenda prende il nome da un brigante che l’avrebbe abitata e numerose architetture del passato quali, ad esempio, il “ponte medioevale a schiena d’asino” di Magliano Vetere, la “diga e i ruderi della centrale idroelettrica di Remolino”.

Dopo la quinta forra il corso del fiume non è più imprigionato tra rupi e pareti rocciose, le sponde si aprono e non si incontra più nessuna gola lungo il percorso fluviale.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Visitato 259 volte, 1 Visit today

Postato in Parchi e Oasi e Percorsi Turistici

Related Listings

Felitto, SA, Italia

Felitto offre uno tra i paesaggi più suggestivi e spettacolari dell’intero Cilento. Il corso delle argentee acque fluviali del Calore, che si incunea nei pressi dell’abitato che vi accoglie con fierezza austera dall’alto del suo sperone roccioso. Leggi tutto>>

0828.945649 - 366.4153398

località Remolino Felitto, SA, Italia

10:00-14:00

L’Oasi di Remolino è un’oasi naturalistica bagnata dal fiume Calore che si trova nel comune di Felitto. L’Ambiente è di carattere prevalentemente fluviale e collinare. Sono presenti un bosco ripariale composto da macchia mediterranea e da un piccolo castagneto. Leggi tutto>>