Convento e la Chiesa di Sant’Agostino

Largo Municipio, Padula

Il Convento e la Chiesa di Sant’Agostino furono costruiti verso il XIV secolo, del convento va ammirato il meraviglioso Chiostro.

Il convento di Sant’Agostino è una preziosa testimonianza della storia di Padula: costruito per volere dei nobili Sanseverino è oggi sede del Municipio e della scuola media.

L’edificio apparteneva ai Padri Agostiniani, fatti venire a Padula per volere dei Sanseverino nel ‘300.

Il convento assunse le forme e le dimensioni attuali tra ‘500 e ‘600, con servando oggi l’ampio chiostro porticato con 24 colonne doriche in pietra locale (1602), poi pavimentato nel 1748 dal celebre maestro scalpellino padulese Andrea Carrara (1688-1757).

Soppresso dai Francesi, esso fu sede della Municipalità Repubblicana nel 1799, poi Decurionato nel Decennio Francese, infine dal 1819 di giurisdizione comunale e adibito a Caserma di Carabinieri, Carcere e Scuola Pubblica, prima di diventare com’è tuttora sede del Municipio.

Dal 2011 ospita anche un’interessante Mostra per manente didattico-narrativa sul Risorgimento, che ricostruisce gli avvenimenti di Padula e del Vallo tra il 1794 e il 1861.

L’attigua chiesa, di gusto artistico già neoclassico, è stata invece solo parzialmente restaurata ed oggi ospita una suggestiva esposizione di presepi, allestita dall’Associazione Amici del Presepio contenente esempi significativi di cultori locali e nazionali dell’antica arte presepiale.

Visitato 245 volte, 2 Visite di oggi

Postato in Chiese e Santuari e Monumenti