Museo Alfonsiano e Pinacoteca

Piazza S. Alfonso, Pagani

Sito Web

081.916054

LUN e VEN: 16,00-19,30 (la mattina solo su prenotazione); MAR-MER-GIO-SAB-DOM: 9,00-12,30/16,00-19,30

Annessa alla Basilica è la Casa religiosa dei Redentoristi in cui sono ospitati il Museo Alfonsiano e la Pinacoteca.

Il Museo, inaugurato nel 1990 da papa Giovanni Paolo II, raccoglie in un itinerario agevole e coerente tutti i ricordi del santo, disposti ordinatamente negli stessi ambienti da lui abitati e permette al visitatore di ripercorrere la sua vita , dalla giovinezza all’estrema vecchiaia.

Il clavicembalo su cui compose il celebre canto “Tu scendi dalle stelle”, il presepe in ceramica di Capodimonte, alcuni dipinti della scuola napoletana, riportano alla formazione culturale del santo nella vivace Napoli settecentesca.

L’essenzialità e l’austerità dell’arredo, gli indumenti, le vesti liturgiche, gli strumenti di penitenza, i manoscritti, i libri, sono reale testimonianza del suo rigoroso impegno morale e del suo spirito di umiltà e di sacrificio.

Infine, il bastone, la sedia a due ruote e la maschera di cera attestano le penose sofferenze degli ultimi anni di vita fino alla morte.

La Pinacoteca, inaugurata nel 1996, raccoglie circa 100 dipinti per lo più di carattere sacro, tra cui numerosi ritratti del santo.

Di particolare interesse alcune opere del XVI secolo la Madonna con Bambino di Decio Tramontano; L’Annunciazione e la Madonna del Rosario del fiammingo Teodoro d’Errico; Gesù coronato di spine attribuito a Polidoro di Caravaggio.

Non mancano esempi pregevoli della scuola napoletana del ´700, tra cui l’Adorazione del Bambino di Antonio Sarnelli e due grandi tele raffiguranti La nascita della Vergine e La nascita di San Giovani Battista, attualmente in deposito nel coro della Basilica proprio per le loro grandi dimensioni.

Visitato 243 volte, 1 Visit today

Postato in Musei