Santuario di S. Antonio

Via del Convento di Sant'Antonio

Sito Web

0975.391037

09:00-13:00 16:00-20:00

Il Santuario di S. Antonio è il monumento più importante di Polla, costruito nel  1541 extra “moenia” con attiguo convento francescano.

Il santuario è situato sulla collina e dall’alto domina tutta la valle sottostante. Tutti gli amanti dell’arte non possono non essere colpiti dalla bellezza artistica che esso conserva.

La Quadreria di 40 tele del 1600, tutte restaurate, dipinte da Michele Ragolia, decora la volta della chiesa ed esaltano la figura dell’Immacolata nei suoi antefatti biblici e nel racconto della sua vita terrena con Gesù e Giuseppe.

Il Crocefisso in legno, opera del frate siciliano Frate Umile da Petralia, del 1636. Il Cristo appare agonizzante e composto nella morte e per anni è stato oggetto di assidua venerazione e meta ogni venerdì di continui pellegrinaggi dalle zone circostanti.

Il coro opera sovrana dell’intaglio non ha eguale in tutta la zona del Vallo, è quasi nascosta dall’altare maggiore ed è formato da 21 stalli e da 29 busti frontali a bassorilievo di Santi e Sante dell’Ordine francescano, scolpiti a metà busto.

Al centro un grosso leggio esagonale opera di due frati minori ospiti del convento. Sulle pareti sono affrescate scene tratte dalla vita di Mosè, l’adorazione del vitello d’oro.

Sulla cupola è raffigurata la gloria del paradiso del pittore napoletano Domenico Sorrentino (1681-1683).

Sono presenti due portali cinquecenteschi in pietra uno all’ingresso nella chiesa e il secondo all’ingresso della cappella dell’Immacolata.

Nel decennio francese durante il regno di Gioacchino Murat in virtù delle leggi eversive, esso fu solo convento a salvarsi dalla soppressione di ordini e congreghe religiose grazie alla mediazione del sindaco dell’epoca Giuseppe Mazzella, che ottenne dal prefetto un gesto di riguardo per la comunità pollese.

Visitato 338 volte, 1 Visit today

Postato in Chiese e Santuari