Convento Francescano di Santa Maria delle Grazie

Pollica

09.00-12:00 16:00-19:00

Il Convento Francescano di Santa Maria delle Grazie fu fondato per volere del popolo sotto il patronato del principe Vincenzo Capano nel 1611.

Sito in un luogo di straordinaria, irresistibile bellezza per il paesaggio naturale, il convento si sviluppò ad un lato della cappella, intorno al chiostro. All’interno, il corridoio con volta a botte cammina tra le due file di celle e collega i vari ambienti dell’edificio.

L’austero refettorio si abbellisce per un affresco di fattura artigianale. La chiesa reca sul lato destro il campanile che si compone di tre ordini di differente altezza e presentano, ciascuno, una monofora a tutto sesto e un’altra monofora sottostante un oculo.

La cappella, realizzata agli inizi del XVIII secolo, è notevole per gli stucchi bianchi, opera del maestro Pietro Sernicola di Pollica. Essa è a una sola navata, presenta quattro altari su ciascuna delle pareti laterali, a loro volta sormontati da due colonne e inseriti in ampi archi adorni di stucchi dai ricchi e ornati ricami. Tre altari, tra essi, recano alla sommità le armi dei principi Capano.

L’iconografia è di gusto compositivo popolare, mentre le tele sul soffitto ai lati dell’ingresso sono state ricondotte a Nicola Malinconico tra il 1673 e il 1721 della scuola di Luca Giordano e il coro ligneo del XVIII secolo dietro l’altare. Il soffitto di legno a cassettoni fu opera di Giuseppe Marrocco da Celso e ospita al centro una tela raffigurante un’Assunta.

Sul muro di fondo, collocata in una nicchia, contornata da un elegante panneggio di stucchi policromi, troneggia la statua della Madonna delle Grazie.

La Madonna è al centro della festa del 2 luglio e ridiscende al paese portata in solenne processione, preceduta, soprattutto anticamente, da una sontuosa sfilata di portatrici di cénte.

Visitato 369 volte, 3 Visite di oggi

Postato in Chiese e Santuari