Festa di San Matteo

Via Roberto il Guiscardo, 2, Salerno, 84121 SA, Italia

Sito Web

21 settembre

La festa di San Matteo affonda le sue radici nella tradizione religiosa ed ha una grande importanza per la comunità cristiana, anche se non è necessario essere credenti per poterla vivere appieno è la celebrazione dello spirito salernitano e un atto d’amore per la città.

La festa inizia un mese prima, cioè il 21 agosto con la famosa Alzata del panno, la cerimonia in cui viene esposto un quadro su tela che rappresenta il santo e reca la scritta “Salerno è mia: io la difendo”.

La processione si svolge il 21 settembre e percorre le vie principali della città, da Corso Vittorio Emanuele, Via Velia, l’animatissima Via Roma fino alla chiesa dell’Annunziata, e poi Via Mercanti, risalendo fino al Duomo.

Durante questo lungo percorso, si tiene il tradizionale saluto al mare: all’altezza del palazzo della Provincia, la statua viene fatta ruotare verso il mare per benedire coloro che ad esso devono la proprio vita. San Matteo è infatti anche il protettore dei pescatori e nelle sue rappresentazioni tiene tra le mani tre splendide triglie d’argento, ad indicarne il ruolo di protettore di pescatori e marinai.

Le notizie storiche che si posseggono sull’Apostolo Matteo non sono molto. Il suo nome deriva da un’abbreviazione di Mattia o Matania, che vuol dire ” Dono di Dio”.

Il Martirologio Romano pone al 21 settembre la sua nascita al cielo ed al 6 maggio la traslazione del corpo di Matteo dall’Etiopia a Salerno, passando per Paestum.

San Matteo morì intorno al 69 d.C., ma è incerto il genere della sua morte. Lo gnostico Eraclone parla di morte naturale; molti invece, pur discordando sul genere di tormento, ritengono che Matteo abbia coronato col martirio il suo apostolato. A tal riguardo la più comune leggenda narra che fu ucciso mentre celebrava il s. Sacrificio.

San Matteo ha protetto, più volte durante i secoli, la città di Salerno che lo venera.

Nel 1544, secondo la tradizione, il Santo Patrono salvò Salerno dalla distruzione, costringendo alla fuga i pirati Saraceni capeggiati da Ariadeno Barbarossa. In segno di riconoscenza lo stemma della città venne impreziosito con la figura di San Matteo, che con la mano sinistra regge il Vangelo e con la destra benedice. Da allora in poi i Salernitani si impegnarono a condurre in processione ogni anno, il 21 settembre, con grande solennità, la statua del Santo Patrono.

Nel 954 Salerno già custodiva il corpo di San Matteo ma, per le tristi condizioni dell’epoca, fu tenuto accuratamente nascosto, cosicché cadde nell’oblio. Verso il 1080 fu ritrovato e posto nel tempio costruito a tale scopo e consacrato da San Gregorio VII. In tale occasione. Il pontefice scrisse una lettera a s. Alfano, allora arcivescovo di Salerno, per felicitarsi con lui per il ritrovamento del corpo di S. Matteo, e tale lettera resta un documento storico ineccepibile.

A seguito del ritrovamento delle spoglie del Santo , che riposano nella cripta inaugurata nel 1081, Roberto il Guiscardo fece costruire la Cattedrale di Salerno.

Nel luglio del 1084 furono ultimati i lavori della basilica superiore e la chiesa fu consacrata dal Papa Gregorio VII.

 

Solenni Festeggiamenti in onore di San Matteo

21 settembre 2017

PROGRAMMA

Sabato 2 settembre è iniziata la Peregrinatio della statua di San Matteo in tre parrocchie della città di Salerno: Madonna del Rosario di Mariconda, Santa Maria a Mare di Mercatello, Nostra Signora di Lourdes di Matierno, per sensibilizzare le comunità a conoscere e onorare il patrono, con giornate di ascolto, preghiere, catechesi e celebrazioni.

 

PEREGRINATIO DEL BRACCIO DI SAN MATTEO

S. Ecc. Mons. Luigi Moretti visiterà, portando la sua paterna parola e benedizione, col Braccio di San Matteo:

  • 14 Settembre ore 10.00 CARCERE
  • 15 Settembre ore 10.00 OSPEDALE SAN LEONARDO
  • 16 Settembre ore 10.00 MENSA DEI POVERI: Casa Nazareth
  • 16 Settembre ore 16.30 ENTE NAZIONALE SORDI DI SALERNO
  • 19 Settembre ore 10.00 HOSPITAL CAMPOLONGO, EBOLI
  • 20 Settembre ore 10.00 GUARDIA DI FINANZA.

 

NOVENA in CATTEDRALE dal 12 al 20 Settembre ogni sera in DUOMO alle ore 19,00

  • Martedì 12 Ordinazioni Diaconali di tre giovani: presiede S.E. MONS. Luigi Moretti
  • Mercoledì 13 SANTA MESSA per tutti gli sportivi, presieduta da S.E. Orazio Soricelli, delegato CEI per il turismo e sport
  • Giovedì 14 SANTA MESSA per le Associazioni del mondo della sofferenza.
  • Venerdì 15 Ore 20.00: Piazza Flavio Gioia, Omaggio Floreale della città con le sue istituzioni.
  • Sabato 16 SANTA MESSA per tutte le Aggregazioni Laicali, presieduta dal nostro Arcivescovo
  • Domenica 17 SANTA MESSA festiva per l’ordine dei Commercialisti, Contabili e Ragionieri, presieduta da S.E. Mons. Ciro Miniero, Vescovo Di Vallo della Lucania.

 

TRIDUO BIBLICO

  • Lunedì 18 e martedì 19 “MATTEO IL SAPIENTE SCRIBA DEL REGNO” con i Professori Gaetano Di Palma, Pasquale Giustiniani, Ernesto Della Corte, Giuseppe Falanga, Lorella Parente, Marco Russo.
  • Mercoledì 20 Catechesi di Sua Ecc.za Mons. GIANCARLO MARIA BREGANTINI, Arcivescovo di Campobasso. (Ritorno in Duomo dell’artistico crocifisso in prestito alla Parrocchia di Santa Margherita)

Giovedì 21 Solennità di San Matteo: Sante Messe ore 6.30 – 7.30 – 8.30 – 9.30 – 10.30

  • Ore 10.30 Solenne Pontificale presieduto dal nostro Arcivescovo S.E. Mons. Luigi Moretti con la partecipazione dei sacerdoti, autorità e popolo festante.
  • Ore 18.30 Solenne Processione dei venerati simulacri di San Matteo, San Giuseppe, San Gregorio VII, Santi Gaio, Ante e Fortunato, animata da tre bande musicali. Sarà installata una rete WIFI di amplificazione su tutto il percorso della Processione perché tutti possano coralmente partecipare. AI termine S. Messa in Cripta.

 

MANIFESTAZIONI NELL’ATRIO DEL DUOMO

  • Mercoledì 13 ore 20.15 Presentazione del romanzo “Salerno … perché non è Compostela” di VICENTE BARRA.
  • Giovedì 14 ore 21.00 CONCERTO DELL’ORCHESTRA SINFONICA DI SALERNO”CLAUDIO ABBADO”; dirige il MO Nicola Hansalick Samale.
  • Sabato 16 ore 21.00 La Compagnia “5010 per diletto” in “SICHELGAITA, anima longobarda, cuore normanno” di Carmen Piermatteo – regia: Andrea Carraro.
  • Domenica 17 ore 21.00 Serata dei POETI E SCRITTORI SALERNITANI, intercalata dalla voce della cantante DOROTY.
  • Lunedì 18 ore 21.00 Serata dei MUSICISTI AFFERMATI SALERNITANI: conclude la celebre FAMIGLIA GIBBONI.
  • Martedì 19 ore 21.00 CONCERTO DELCORO”TEATROVERDI”DI SALERNO:”I cori più celebri dell’opera italiana” Direttore Tiziana Carlini.
  • Mercoledì 20 ore 21.00 PREMIO SAN MATTEO 2017 a quattro personalità di Salerno conferito dall’On. Alfonso Andria; partecipa il coro di voci bianche”lnfanzia Serena” di Salerno – Dirige il MO Biagio Capacchione.

 

Giovedì 21 dopo la Processione – dalle ore 22.00 in poi:

  • Piazza Amendola: Gran concerto dell’Orchestra Sinfonica dell’Alfano I, diretto dal M° Giovanni D’Auria.
  • Piazza Cavour: Spettacolo degli Archibugieri e Trombonieri SENATORE.
  • Piazza Alfano I: Note gioiose della banda MUSIKÈ DI PELLEZZANO 
  • Tradizionale Spettacolo pirotecnico in onore di San Matteo

Visitato 56 volte, 4 Visite di oggi

Postato in Manifestazioni