Le frazioni di Sessa Cilento

Sessa Cilento, SA, Italia

Le Frazioni di Sessa Cilento

San Mango, la più antica, già nel 994 aveva nella sua giurisdizione il territorio di ben quattro chiese: San Primo di Cannicchio, San Fortunato, Santa Maria di Campo Rubro, Santa Maria di Pioppi, nonché San Marco: la “Laura” situata sul monte Stella, che poi nel XV secolo fu intitolata a Santa Maria della Stella. Poco più a valle del paese si possono vedere i ruderi del monastero di S. Magno, che ancora nel XV secolo era in piena attività, influenzando la vita economica del paese. Infatti la florida economia del monastero aveva fatto sì che fin dal 1093 intorno ad esso si raccogliesse un nucleo di ben 95 famiglie, uno dei più numerosi del Cilento.

Valle Cilento, l’abitato si sviluppa lungo una miriade di viuzze, poco distante dai palazzi gentilizi e dalla chiese che sorgono a valle. È un paesino molto suggestivo che ha conservato intatte le antiche strutture, come le chiesa di S.Maria delle Valletèlle (XIV secolo), di San Nicola (XV secolo), il palazzo Coppola (XV secolo), i palazzi gentilizi (XVII – XVIII secolo), i mulini ad acqua.

Casigliano, Artigiani liutai, l’arte di costruire strumenti musicali a corde, il più famoso è la chitarra battente, chiamata così per il modo particolare con cui sono colpite le corde al mandolino. In breve tempo divennero famosi in tutto il meridione e si veniva alle fiere del Cilento anche da molto lontano per acquistare chitarre e mandolini. Oggi uno dei maggiori liutai di New York è proprio di casigliano

Santa Lucia, la cui nascita è indicata tra l’anno 1000 e 1100 come un agglomerato di costruzioni intorno alla chiesa. La conformazione del paese è molto caratteristica: le case costruite quasi in fila indiana sono poste sulla cresta di una collina ai cui lati scorrono due ruscelli. Un ruolo importante nell’economia del paese ha avuto un mulino ad acqua che ha funzionato fino alla seconda guerra mondiale e che ha dato, insieme alle concerie di pelli, lavoro a gran parte degli abitanti. Famosa è stata anche la “Fiera di S.Lucia” che durava ben una settimana: dal 6 al 12 dicembre.

Castagneta.

Felittopiano.

Offoli.

Ogliastro.

Pantano.

Visitato 51 volte, 2 Visite di oggi

Postato in Percorsi Turistici