Centro Storico di Tramonti

Tramonti, SA, Italia

Il Centro Storico di Tramonti è ricco di monumenti che ricordano la grandezza del paese e della Repubblica Amalfitana.

Tramonti, il cui nome significa Terra tra i monti (“intra montes”), come gli altri centri della costiera, oltre ad aver contribuito alla grandezza della Repubblica Amalfitana, usufrui anche dei suoi traffici, del suo commercio e delle sue ricchezze per il proprio sviluppo.

Tramonti era una delle otto Terre che appartenevano alla Repubblica: i marinai di Tramonti erano chiamati indistintamente con la generica denominazione di “Marinai Amalfitani”.

Tramonti ha avuto un ruolo importante nella genesi della Repubblica Amalfitana: essa fu, infatti, coinvolta insieme con le popolazioni rivierasche nella difesa della città contro il longobardo Arechi II e nelle alterne vicende contro l’ambizioso Sicardo, fino a quando Amalfi, nel 839, fu proclamata Repubblica.

Il comune di Tramonti è costituito da ben 13 frazioni, sparse tra i vari pianori: Pucara, Novella, Gete, Ponte, Campinola, Corsano, Cesarano, Pietre, Capitignano, Figline, Paterno Sant’Arcangelo, Paterno Sant’Elia, Polvica.

Ogni borgo o casale contiene una chiesa propria parrocchiale, di cui un Arciprete ne rappresenta il Capo, e gode il primato fra gli altri Curati della Diocesi amalfitana

La storia cittadina si può scrivere attraverso l’architettura religiosa: chiese e conventi, quasi tutti autentici scrigni d’arte presenti in tutte le sue frazioni e dalla presenza di tante famiglie nobili, il numero straordinario di tanti uomini illustri, senza collegare ciò all’antico splendore della Repubblica Amalfitana.

Visitato 406 volte, 1 Visit today

Postato in Percorsi Turistici