I Due Fratelli

Vietri Sul Mare, SA, Italia

I due Fratelli, sono due scogli, che rappresentano il simbolo di Vietri sul Mare, il paese che è anche la porta d’ingresso alla Costa d’Amalfi.

Il nome rimarca l’estrema somiglianza tra le due rocce e la cui presenza è legata a ben due leggende.

La prima racconta di un interminabile assedio di navi saracene che mise a dura prova, tra carestia e peste, la città di Salerno. Non riuscendo a determinarsi un vincitore, i rispettivi re decisero di risolvere il tutto con un duello tra i loro cavalieri più valorosi: il conte salernitano Umfredo dei Landolfi e il principe saraceno Rajan.

Fu così che ebbe inizio uno scontro interminabile e feroce che vide i due sfidanti spingersi ben oltre le mura cittadine, fino alla cittadina di Vietri sul Mare. Giunti allo stremo delle loro forze, si appoggiarono a due scogli, ultimo scenario del loro duello… ma proprio nel momento in cui furono inghiottiti dai flutti del mare, notarono che i loro stemmi erano identici. Un elemento che fece comprendere loro di essere fratelli e che indusse la popolazione locale, in loro ricordo, a battezzare i due scogli con il nome de I Due Fratelli.

La seconda leggenda, la più sentita, narra invece di due giovani pastori che, giunti sulla spiaggia con le loro pecorelle, rimasero colpiti da una fanciulla che dormiva in mezzo al mare. A seguito di un improvviso temporale, però, i pastori si gettarono in acqua nel tentativo di sottrarre la ragazza dalle grinfie del mare, ignari che si trattasse della figlia del Dio del mare, Nettuno. Purtroppo, però, il loro tentativo fu vano e trovarono la morte insieme al gregge che li aveva seguiti.

Colpito dal gesto coraggioso dei ragazzi, Nettuno trasformò così i pastori in due grandi scogli, per l’appunto I Due Fratelli, attorniandoli con scogli più piccoli a ricordo delle pecore del loro gregge.

Visitato 349 volte, 1 Visit today

Postato in Percorsi Turistici