Raggio: Chiuso
Raggio:
km Set radius for geolocation
Cerca

La Basilica di Santa Maria dell’ Olmo è un antico edificio religioso, legato al culto di un’immagine della Vergine.

L’origine del culto alla Vergine risale all’XI secolo, quando fu ritrovato da alcuni pastori, un quadro impigliato tra i rami di un frondoso olmo (da cui il titolo Madonna dell’Olmo).

Trasportato nella chiesa di S. Cesareo, o di Vetranto secondo alcuni, il quadro miracolosamente sarebbe ritornato sul luogo del ritrovamento. Questo secondo la tradizione, ma storicamente è accertata la presenza di un’edicola della Madonna da tempi più antichi. La prima data storica del Santuario risale al Quattrocento quando passò S. Francesco di Paola che pose la prima pietra dell’attuale Santuario (1482).

Fu officiato fino al XIX secolo dai Padri minimi, oggi dai Padri dell’Oratorio di San Filippo Neri.

Dal 1672 la Madonna dell’Olmo è dichiarata Patrona della Città e nel 1931 papa Pio XI eleva il Santuario a Basilica Minore.

La Chiesa ad una sola navata con piccole cappelle laterali. Il soffitto è interamente dipinto con quadri raffiguranti episodi della vita di San Francesco di Paola del pittore Ragolia.

La cupola che sovrasta l’altare maggiore è decorata da affreschi. Notevole anche una statua dell’Immacolata sull’ultimo altare a sinistra presso la sacrestia  del 1594 opera del Naccherino.

L’altare, oggi dedicato al Sacro Cuore, anticamente racchiudeva il Quadro della Madonna oggi venerata sull’altare maggiore. Questo inaugurato nel 1924, è abbellito da quattro statue di Francesco Jerace raffiguranti S. Adiutore, S. Alferio, S. Francesco di Paola e S. Filippo Neri ai piedi di un olmo di bronzo nel cui fogliame è incastonato il quadro della Vergine. Notevole il pulpito marmoreo di A. Balzico che poggia su un leone e un toro simboli evangelici.

Nel penultimo altare a destra è conservato il corpo del Servo di Dio Padre Giulio Castelli, che nel 1896 fondò la Congregazione dell’Oratorio di S. Filippo Neri a Cava de’ Tirreni, di cui è in corso il processo di beatificazione.

La Basilica è dotata di un organo che di recente è stato restaurato.

Adiacente alla Basilica trovasi il Convento già dei Minimi, con il chiostro cinquecentesco, il complesso attualmente è Casa dei Padri dell’Oratorio, ospita attività giovanili e parrocchiali ed è sede di una Biblioteca.

La festa solenne viene celebrata l’8 settembre, giorno della Natività di Maria, fin dal 1581.

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Corso Umberto I, Cava de' Tirreni, SA, Italia

GPS:

40.701076, 14.7072741

Telefono:

-

Email:

-

Web:

-

Programma il mio itinerario

In Alto

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi