La Chiesa di San Giorgio, attualmente chiesa madre del paese, è di origine cinquecentesca e fu completamente ricostruita nel XVIII secolo.

La chiesa è intitolata al Santo patrono della città, San Giorgio, e presenta tre altari dedicati rispettivamente alla Madonna addolorata, San Lorenzo Martire, e l’altare principale dedicato a San Giorgio con una statua che rappresenta il Santo che uccide il drago (con anima di legno e formatura di stucco), opera di egregia manifattura locale del XVIII secolo.

All’interno della chiesa sono presenti rarefatti affreschi dietro l’altare principale, un organo in stile barocco e opere d’arte varie tra le quali statue e nicchie ornamentali.

Conserva un prezioso tabernacolo del 1517.

Programma il mio itinerario