Raggio: Chiuso
Raggio:
km Set radius for geolocation
Cerca




La Chiesa di Santa Barbara, patrona di Corleto Monforte, in origine era dedicata a Diana, dea della caccia, in quanto in passato il paese abbondava di cacciagione.

Il tempio non era grande quanto l’attuale chiesa, ma più piccolo; probabilmente si estendeva in uno spazio che coincide in quello compreso tra l’odierna balaustra e la prima arcata.

Da documenti dell’archivio parrocchiale e da alcune iscrizioni esistenti sulle porte della chiesa risulta che appena cominciò a diffondersi la religione cristiana il tempio fu dedicato alla vergine e ad esso fu dato il nome specifico di Santa maria dell’Elice, dato che avanti al sagrato era presente un’elce successivamente abbattuto nel 1882 poichè pericolante e quindi foriero di pericolo per le abitazioni sottostanti.

L’attuale costruzione è relativamente recente, infatti nel 1750 fu diroccata dalle fondamenta e al suo posto fu costruita una chiesa più bella e maestosa. Rimane in piedi solo il muro perimetrale di sinistra, quello che ora sporge sin piazza Diana.

Nel tempo la chiesa è stata abbellita con tele e quadri realizzati in buona parte dal pittore Carmine Natale, nato a Castel San Lorenzo nel 1731, il quale studiò pittura a Napoli diventando in breve tempo famoso in tutta la Campania. Si provvide anche ad un maestoso coro, mentre l’organo fu costruito nel 1782.

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Via Santa Barbara 84020 Corleto Monforte SA Italia

GPS:

40.437025234076025, 15.380139137573224

Telefono:

-

Email:

-

Web:

-

Programma il mio itinerario

In Alto

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi