La Chiesa di Santa Caterina vergine e martire è ubicata a Melito, frazione di Prignano nella piccola piazzetta omonima.

È l’unica chiesa della frazione, dedicata al culto di Santa Caterina di Alessandria. Si presume sia di origine tardomedievale, ma viene menzionata ufficialmente per la prima volta in un documento del 1516, anno in cui il vescovo di Capaccio attribuì al sacerdote Nicolae De Vitiis l’incarico di amministrare la cappella ed i suoi beni.

Pietro Ebner riporta anche un documento del 1583, quando il Commissario Apostolico Silvio Galasso vi fece visita. Da questo, e da altri documenti, sappiamo che in origine aveva soffitto ligneo.

Più volte ristrutturata e rimaneggiata, mantiene oggi della sua forma originaria esclusivamente la struttura. All’interno, a navata unica, è un pregevole altare in pietra e calcina, datato 1835, che riporta la seguente iscrizione in latino: “Novitii Josephi de Divitiis huius casalis Mileti cura ac sollicitudine. Altare hoc restauratum fuit per fabrum Josephum Antonium[…] zia et Stephanum Bonora eiusdem villagii anno reparatae […] MDCCCXXXV”.

Nella cappella era conservata, quale pala d’altare, una tela del XVII secolo, raffigurante il “Mistico sposalizio di Santa Caterina con Gesù”. Il prezioso dipinto è stato poi trasferito presso la Chiesa parrocchiale di Prignano Cilento, dove si trova tuttora; lo si può ammirare in fondo alla navata di sinistra.

La statua lignea della Santa è stata acquistata nel 1869.

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Via Santa Caterina, 10 84060 Prignano Cilento SA Italia

GPS:

40.3341701, 15.064765699999953

Telefono:

-

Email:

-

Web:

-

Programma il mio itinerario