Raggio: Chiuso
Raggio:
km Set radius for geolocation
Cerca

Il comune di Futani si trova nel Cilento centro-meridionale, alle pendici del monte Gelbison efa parte del Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano.

Il Municipio è situato in Corso Umberto I cap. 84050.

Le prime informazioni sull’abitato di Futani risalgono al 1270 poiché in tale anno il Suffeudo di Cuccaro Vetere aveva giurisdizione su molti casali tra i quali Futani. Nel 1547, come risulta da una relazione della commissione sulla ricognizione dei beni del Suffeudo di Cuccare Vetere, voluta dal Duca Pignatelli di Monteleone che vantava dei diritti sui vari casali di Castinatelli, Futani, Abatemarco, ecc., risultava Futani quale casale di Cuccaro Vetere.

L’origine e la storia di Futani va considerata nell’ottica della storia di tutti i paesi della “Valle del Lambro”. Solo come cronaca, si fa presente che qualche dilettante di Paleontologia, basandosi sopra un documento che parla di un fossile di età remota, il quale proviene dal territorio di Futani, ha avuto avanzare l’ipotesi dell’origine di Futani intorno al 39 a.C.

Si vuole che tale documento sia contenuto nel trattato di “Storia naturale” di Plinio il Vecchio. Non ha fondamento storico l’ipotesi che Futani, inizialmente, ebbe il nome “Fontani”, forse dal fatto che in luogo vi sono piccole sorgenti d’acqua e fontanelle. Certamente il nome di “Futani” deriva da “futa” e da “futos”, greco, che significa “foresta”… Per tradizione orale si sa che Futani, all’inizio della sua esistenza, contava solo sette “fuochi” e cioè sette focolari o famiglie. Nell’anno 1648 contava 19 famiglie con 114 abitanti.

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Corso Umberto I, Futani, 84050 SA, Italia

GPS:

40.1522826, 15.321204999999964

Telefono:
Web:
Programma il mio itinerario

In Alto

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi