La Pinacoteca Provinciale si trova sulla Via dei Mercanti, nel cuore storico di Salerno, a poca distanza dal Duomo  era la dimora gentilizia di una delle famiglie nobiliari più importanti di Salerno.

La sua costruzione risale al 1600 ha subito nel tempo vari ampliamenti, con l’aggiunta di due botteghe, cortile aperto, stalla, rimessa e due appartamenti, di 12/16 stanze, più galleria e loggia.

Nel 1756 diventa di proprietà della famiglia Pinto fino al 1916, quando con un lascito testamentario viene donata alla provincia di Salerno.

Nel corso degli interventi di restauro sono state rimosse dalle scale due opere scultoree, adesso conservate al museo Diocesano; resti delle strutture del XII secolo sono riconoscibili nelle decorazioni degli archi a tarsie di tufo giallo e grigio.

La loggia del primo piano, inoltre, dopo le modifiche del seicento, è stata riscoperta durante gli ultimi interventi di restauro ed è risultata essere un unicum con l’arco catalano a sesto ribassato visibile verso via Duomo.

Il 18 marzo del 2001 la pinacoteca è stata aperta al pubblico ma il suo patrimonio si è costituito a partire dagli anni tra il 1927 e il 1938 con l’acquisizione la donazione di opere databili dal XV al XVIII secolo; ad esso contribuì anche la collezione Pinto, donata insieme al primo piano dell’anonimo palazzo.

Nel 1999 si è formato il primo nucleo della sezione degli artisti stranieri, ampliata nel tempo e di particolare importanza nella storia della provincia salernitana, meta di viaggiatori stranieri fin dai tempi del Grand Tour.

Orari di Apertura

Lunedì

Chiuso

Martedì

09:00-19:45

Mercoledì

09:00-19:45

Giovedì

09:00-19:45

Venerdì

09:00-19:45

Sabato

09:00-19:45

Domenica

09:00-19:45

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Via dei Mercanti, 63, Salerno, 84121 SA, Italia

GPS:

40.6790585, 14.759769000000006

Telefono:
Web:

-

Programma il mio itinerario